Le Scuole in Rete

a Comun Nuovo
Scuola primaria "P.B. Pilenga"
a Zanica:
Scuola secondaria di I grado "T. Tasso"

Zicchete News

Webgiornale cooperativo dello ZIC

a cura dei gruppi
  TwoSpeed TwoWeb
WebMania.Zic
VirusClub

Sito delle Scuole in rete: www.zicchete.it
E-mail: zicchete@zicchete.it

Numero 2 - APRILE 2009

La redazione ZiccheteNews è composta da allievi della scuola primaria di Comun Nuovo e secondaria di Zanica.
mail: zicchetenews@zicchetenews.it

Già, perché?


Mia oia! ovvero perché non si studia...?!?

Mia oia: chissa quante volte si sente questa frase quando arriva il momento di mettersi sotto!!!

Oggi la maggior parte di alunni dice che non è bello studiare perchè è noioso. In questi giorni abbiamo fatto un sondaggio su un campione di 27 alunni della scuola media Torquato Tasso di Zanica (Bergamo) delle classi 1°, 2° e 3° su come studiano.
Molti ragazzi, circa il 52% di quelli che abbiamo intervistato, studiano poco, il 44% studia abbastanza, mentre l'8% studia tanto. 
Abbiamo chiesto qual è il loro ambiente in cui si studia (tv, musica, pippottini, ecc): il 75% studia in un ambiente adeguato e abbastanza silenzioso, il 23% studia con la tv accesa, mentre il 2% lo fa con la musica. Le percentuali delle materie più studiate sono: 12% matematica, 21% italiano, 12% storia, 6% geografia, 3% fisica, 9% musica, 3% arte, 9% tecnica, 12% scienze, 6% geometria, 3% inglese e 3% francese.

Vignetta sull'insonnia dello studente 

Sappiamo perché la maggior parte degli studenti non studia: passano quasi tutta la giornata davanti al computer, chattando con persone che si fingono diverse.

Vignetta sull'onestà in Internet 

Altri passano la giornata davanti ai videogames, montandosi magari la testa con i giochi di violenza, con corse clandestine, ecc.. a rischio di confondere la realtà con il mondo virtuale, o di perdere soldi veri!!! 

Vedere altro 

Ed infatti tanti studenti piuttosto che studiare passano molto tempo a fare compere di videogames costosissimi.
E allora la questione è: come motivare allo studio?
La motivazione si potrebbe migliorare con avere un insegnante personale (personal teacher) oppure diminuire i compiti assegnati per casa o le ore scolastiche del Mercoledì; oppure se questi rimedi non funzionano si può sempre buttare dalla finestra di casa (attenzione che può far male!), oppure si va a fare un bel giro all'aria aperta. Che venga l'ispirazione?

Gianluca & Morgan


Grandi   emozioni

Giornate speciali

Le emozioni, in particolare di quelle che abbiamo provato in occasione della consegna delle schede di valutazione del primo quadrimestre e di quelle derivanti dal derby fra le squadre Milan e Inter, secondo noi valgono la pena di essere raccontate.
La consegna della scheda è stato un   giorno speciale per noi, ma non per   tutti.
Partiamo   dicendo   che i voti della classe sono stati piuttosto deludenti per molti dei nostri compagni mentre per noi i voti sono stati troppo belli!
Era una giornata, quella del 10 febbraio, buia e piovosa in sintonia con un avvenimento quale la consegna delle pagelle. Eravamo abbastanza tranqilli, ma avendo saputo che erano stati dati molti “sufficienti”, un po' alla volta abbiamo cominciato a preoccuparci.   Al momento della consegna la nostra agitazione, nonostante fossimo quasi sicuri dei buoni risultati conseguiti grazie al nostro impegno e allo studio, era alle stelle. Appena aperto il documento però le nostre paure sono svanite e quello che abbiamo letto ci ha riempito di orgoglio: “ottimo” oppure “distinto” riempivano le caselle della scheda di valutazione. Ovviamente, anche se non era proprio carino nei confronti degli altri, abbiamo cominciato a vantarci e a darci le arie da “intelligentoni”.
Anche i   nostri   genitori   sono stati molto contenti dei risultati e come premio ci hanno regalato un bellissimo telefonino.
Un'altra forte emozione, non proprio positiva, ci è venuta dalla partita fra Milan e Inter.
Il derby di febbraio ha suscitato un sacco di polemiche fra gli addetti ai lavori e fra i tifosi. E secondo noi Adriano ha giocato in modo scorretto quando ha   segnato il goal di   mano, anche se poi la giustizia sportiva non ha ravvisato alcuna scorrettezza.
Finita la partita eravamo arrabbiati: talmente arrabbiati che non abbiamo più voluto sapere niente del Milan e parlare di calcio per un po' di tempo: aver perso un'altra volta il derby ci ha lasciato un certo amaro in bocca.

Omino

Karim e Thomas


Pubblicità progresso per la scuola
 
Pagina dell'Attualità e della Cronaca

Altri mondi


Dalla Germania all'Italia

Die wilden kerle

Letture interessanti   

Mi chiamo Mario e ho vissuto fino a 10 anni in Germania e più precisamente a Kreiß Altenkirschen in Rosenheim. 
La scuola era tanto diversa da quella Italiana! Ad esempio la scuola elementare (Grundschule) comincia tra i cinque anni e mezzo e i sei anni e mezzo, in relazione al mese in cui uno è nato. Il primo giorno di scuola è un evento estremamente importante per i bambini Tedeschi, tanto che si dona loro una borsa piena di dolcetti (Schultute). Il numero delle ore di lezione settimanale nella scuola elementare varia dalle 20 alle 30, e dipende dalla classe e dall'età. La scuola elementare dura 4 anni, dopo i quali, i genitori ricevono dagli insegnanti alcuni suggerimenti sul tipo di scuola media più adatta ai loro figli.
In Germania la scuola media è di tre tipi:
Hauptschule (fino al decimo anno di istruzione): prepara gli alunni che desiderano dedicarsi all'insegnamento.
Realschule (fino al decimo anno di istruzione). Questo tipo di scuola è dedicata a chi   svolgerà un lavoro in campo economico. L'insegnamento della matematica e della proprietà di linguaggio sono le materie più importanti.
Gymnasium (fino al dodicesimo e al tredicesimo anno di istruzione): dà agli studenti un livello di preparazione più alto e si conclude nell'Abitur per l'ammissione all'Università. L'insegnamento in questa scuola prevede dalle 32 alle 40 ore di lezione a settimana e molti compiti a casa. E' una scuola molto impegnativa e difficile.
Io ho frequentato i quattro anni della Grundschule e quando sono arrivato in Italia sono stato iscritto alla classe quinta.
A scuola in Germania leggevo molto e questa buona abitudine mi è rimasta anche nel tempo libero.
Un libro che mi ha molto appassionato si intitola Die wilden kerle che in italiano è stato tradotto con “La tribù del pallone”. In questo libro si parla di dieci ragazzi che giocano a calcio. Leon nel suo campo di calcio segreto incontra delle ragazze, che gli propongono di giocare una partita a calcio. Corre subito dai suoi amici a dare la notizia mentre le ragazze elaborano un piano per sconfiggerli. Al primo incontro le ragazze riescono a vincere per 17 a 0. Leon e i suoi chiedono la rivincita e la partita si conclude con la loro vittoria per 10 a 0.
Questa è in breve la storia narrata in “DIE WILDEN KERLE”, ma è stata anche l'occasione per ricordare il tempo che ho vissuto in Germania, dove ho lasciato tanti amici e anche dei parenti. A maggio però potrò tornare a trovarli in occasione del diciottesimo compleanno di mio cugino Mario.

Mario

My Life In Jalandhar

Una media città dell'India

 Jalandhar is a very big city . It is a very big city. It is a very beautifull city .It is a very famous city.  There are many Temples, Gurudwaras, Markets. I always go my uncle house, I  go markets with my cousin. I buy some gifts, clothes, paintings, toys, very big Teddy-Bear, and many things. I celebrates many Festivals specailly New Year, Birthday My Dad, Holi. Holi is a very colourfull festival.There are very famous Restuarants, Hotels. I always go Restuarants with my family at night and celebrates  party.   

  Dips

I like Jalandhar very much. My School name is DIPS Instiute School. It is a very big school. There are many class-rooms. There are a big play-ground. T here are a big and beautiful garden. The garden are full of colourfull flower. I love flowers. Specially White flowers, Lotus and Roses. I like sing the song and dance. I have many friends my school and my colonies. I am going to school at 8ò clock. In India I am reading subjects are: English, Maths, Hindi, Sciences, Punjabi, Sanskriti, Tecnichal, Drawing, History, Geographia, Civics, Physical education many subjects are half time ò clock. I like English, Maths, Drawing, Physical education. I am coming house at 2.30 ò clock. I am eating food and I am doing her homework. I am watching T.V at 5.30 ò clock. I am going park with my parents at 6.30 ò clock and playing the Tennis. I am eating vegetables, fruits and chapati.

  Chapati

I am sleeping at 8 o clock. This is my life.          

Sandeep

Comunicare con le TIC

Conoscersi sul web

Con l'evoluzione delle TIC, le tecnologie dell'informazione e della comunicazione, tutti possono comunicare e videocomunicare anche con persone lontane o sconosciute.
Ci sono vari servizi come Facebook, Netlog, Spaces, Skipe, ecc.

Esempio di social network 

Esempio di social network.

Andando su questi siti le persone si incontrano o si rincontrano senza uscire di casa per parlare o conoscersi. Oggi le persone videocomunicando o semplicemente chattando non escono di casa e passano tutto il loro tempo davanti al computer col rischio di rovinarsi la vista. Si può usare il Social Network anche per scopi maligni come violare o rubare la privacy di persone, o rischiare di essere adescati da pedofili.

Browser Flok 

Il browser Flok specializzato per i social network. Flock si integra a servizi come blog, condivisione di dati e aggregazione di news.

C'è chi tuttavia suggerisce 5 buoni motivi per non iscriversi su facebook o netlog come quello di perdere tempo davanti lo schermo del PC a scuola o nell'ufficio, per complotti on-line, disturbi dal web, privacy a rischio e per ultimo la dipendenza dai social network.
E' stato realizzato un sondaggio presso la scuola media di Zanica da cui è emerso che chattano più di 67 alunni e la maggioranza e lo fa per circa 2 ore al giorno.
Questo vuol dire che gli alunni al posto di studiare per il giorno dopo chattano troppo e che il social network è molto diffuso.
Si sa che ci sono persone che hanno 536 amici ma che il più  delle volte non si conosce.
Quindi dopo tutte queste considerazioni tocca a voi scegliere se iscrivervi a uno di questi servizi o meno.

Statistiche dell'uso dei social network nel mondo 
Statistiche dell'uso dei social network nel mondo

Daniele

 

Così non si fa!


Il cellullare a scuola

Ricordarsi di spegnere il cellulare 

Un giorno nella classe 1^a della scuola media di zanica, un alunno aveva portato il suo cellulare a scuola, durante la lezione di geografia; mentre la professoressa stava spiegando, in classe all'alunno è vibrato il cellulare e per fortuna aveva messo il silenzioso ed era in fondo, e per poco la professoressa non lo scopriva. Era solo un messaggio per fortuna.

Ad un altro ragazzo di 1^a è suonato il cellulare ma in questo caso il cellulare è squillato e tutta la classe lo ha sentito. E il professore è stato comprensivo e non glielo ha ritirato il cellulare. Io invece avrei preso il cellulare e lo avrei buttato dalla finestra perché far suonare il cellulare classe è proprio un comportamento da maleducati nei confronti dei compagni di classe e nei confronti del professore.
Comunque secondo me se si porta il cellulare a scuola almeno quando si entra a scuola spegnerlo perché così si evita di fare figuracce.
Io ho un amico che a volte in classe quando la professoressa è fuori accende la musica e balla con dei suoi amici o manda i messaggi durante la verifiche, durante le ore di supplenza, attacca le cuffie al cellulare e ascolta la musica.
Per me questo comportamento è proprio da persone maleducate.

Giorgia


Pubblicità progresso per la scuola


Visita i blog:

Familiarizzare con la scuola media

Il diario della classe 2°A della scuola media di Zanica

I gruppi della redazione dello ZiccheteNews

Logo del gruppo Twospeed twoweb
Logo del gruppo Web Mania
Logo del gruppo The Virus Club

Gli articoli della pagina Giochi e Sport

Articoli su:

  • Gli sport più praticati alla scuola media di Zanica
  • I migliori tennisti a Bergamo
  • CALCIO MANIA
  • La pagina dei giochi
  • I giochi olimpici invernali
  • LA VARIANTE DEL TENNIS, IL BEACH TENNIS

a pagina 3

Gli articoli della pagina Spettacolo e Tempo Libero

Articoli su:

  • Le Scene Queen
  • LA MODA OGGI
  • La Ducati
  • La Fiat 127
  • I FILM PIU' VISTI
  • RECENSIONE GIOCO PLAYSTATION
 
Sfoglia ZiccheteNews: vai a pagina 2

La pagina dell'Attualità e della Cronaca del n. 2 di APRILE 2009 dello ZiccheteNews